Parola d’ordine? Ricominciare!

Se c’è una parola, tra tutte quelle presenti nel vocabolario della lingua italiana, capace di dare forza, quella è sicuramente il verbo ricominciare. Porre un punto astratto ad una situazione o ad uno stato d’animo per dare un nuovo inizio cambiando il proprio punto di vista; e questo vale in qualunque situazione, sia che si tratti dell’amore, che si parli del lavoro.

Secondo le statistiche, il quinquennio appena trascorso può essere considerato il periodo “orribilis” per le farmacie, questo per la grande quantità di provvedimenti governativi che hanno destabilizzato e messo sotto pressione moltissimi lavoratori del settore, che si sono ritrovati in balia di un mare in tempesta senza la possibilità di mettersi in salvo. Una soluzione però va trovata, soprattutto per non trovarsi più in una situazione del genere. Come affrontare quindi uno Stato che non fa altro che porsi come ostacolo anziché agevolare il lavoro?

Sicuramente bisogna evitare di rimanere fermi, aspettando che le acque si calmino da sole, attendendo che la crisi termini, perché ok che questo periodaccio finirà, ma nessuno di noi sa quando quindi… bisogna essere proattivi: il futuro della farmacia italiana inizia tra le mura della tua farmacia!

Prova a pensare. In un momento di crisi come questo, tu hai ancora una delle risorse più preziose che qualunque azienda possa volere: i tuoi clienti.

In una giornata poco produttiva nel tuo esercizio passano almeno un centinaio di persone. Pensi che la stessa cosa valga per il negozio di abbigliamento che ti sta accanto? Assolutamente no, il negozio di abbigliamento pagherebbe a peso d’oro quei cento clienti che ha visto entrare nella tua farmacia. In più, le persone di norma non entrano nel tuo esercizio per “dare un’occhiata”, ma comprano sicuramente qualcosa.

Quindi guardiamo il lato positivo, concludiamo il capitolo della negatività e ricominciamo!

In che modo? Poniti tre obiettivi e perseguili.

1. Definisci la strategia che vuoi adottare: in quale ambito la tua farmacia è il punto di riferimento della zona?
2. Definisci l’identità competitiva dei tuoi collaboratori: in cosa eccellono? Quali skills li rendono i migliori del quartiere?
3. Definisci il tuo target. Conosci in tutto e per tutto i tuoi clienti: cosa fanno? Che tipo di vita conducono? Quali sono le loro esigenze? Che prodotti preferiscono?

Sii pronto a cambiare punto di vista. Basta con la negatività, bisogna ricominciare!

Originally posted 2018-08-02 13:14:32.

Chiudi il menu